Author Archive for frailmari – Page 2

Fatti non foste a viver come morti

Ci ho pensato parecchio prima di scrivere questo pezzo. Quattro giorni, per la precisione. Che, per me, sono un tempo lunghissimo. Sono abituato a scrivere di pancia, a caldo, è difficile — meglio, raro — vedermi scrivere a distanza di giorni/mesi rispetto a un evento. Juventus-Milan mi ha lasciato un insieme di sensazioni che, però, […]

Share
Read More

Il sesto senso

Guardando Torino-Milan ho avuto paura. Ma non quella paura che ti immobilizza, ti blocca le gambe e ti secca la bocca. No. Ho avvertito una paura più subdola, più intrinseca. Una paura che arrivava da dentro, una paura dettata da ciò che stavo vedendo, che ineluttabilmente ha riportato alla memoria cose che speravo di poter […]

Share
Read More

Sheva, come un tuono

“BASTA! BASTA!” Mi giro, vedo il volto stravolto di mio zio. Le sue urla sono un misto di disperazione e richiesta, vana, d’aiuto. È triste, mio zio. Forse peggio: è rassegnato. La rassegnazione, nel cuore di uomo, credo sia il peggiore dei sentimenti che si possa provare. È alzare bandiera bianca, darsi sconfitti, comprendere in […]

Share
Read More

#slidismo – L’analisi tattica di Inter-Milan

Non ce n’era davvero bisogno. No. Di rivedere il derby, dico. Perché farsi tanto male? Ma poi, mi son detto, ho rivisto Milan-Empoli e Fiorentina-Milan dell’anno scorso, cosa vuoi che sia rivedere un derby giocato anche piuttosto bene, ma perso amaramente? Dolore. Sofferenza. E anche un po’ di rosicamento, ecco cosa significa. Ma l’ho fatto […]

Share
Read More

Male malissimo

Prima della partita avevo deciso che dopo Fiorentina-Milan avrei fatto lo #slidismo. Per la prima di campionato ci sarebbe stato tutto e l’idea di mettere subito a confronto il Milan di Inzaghi con quello di Mihajlovic mi stuzzicava alquanto. Per non parlare della Fiorentina di Paulo Sousa, che già nelle amichevoli precampionato mi aveva impressionato […]

Share
Read More

Milan-Inter, una vittoria in Sol Maggiore

Come cullati dalle note di una leggera chitarra elettrica, in una ballata di fine anni ’70, guardiamo la nostra Filippa Mexes e ci innamoriamo di lei ogni volta che mandano il replay del suo gol. And then she asks me, “Do I look all right?” And I say, “Yes, you look wonderful tonight.” Sì, stasera […]

Share
Read More

COMMENTI RECENTI